• img
  • img
  • img

Introduzione home page


Le prime informazioni su Roccaraso le abbiamo intorno all'anno 1000 quale nucleo abitato nei pressi del torrente Rasinus, da cui prende il nome di Rocca Rasini.
E' un paese agricolo, pastorale e artigianale, che offre alla popolazione un livello di vita, per l' epoca assolutamente buono.

Nel 1706 fu gravemente danneggiato dal terremoto della Maiella.
Di quell' epoca è da ricordare il  il Teatro Angeloni, purtroppo distrutto nel corso del secondo conflitto mondiale , costruito da Berardino Angeloni, è  il teatro civile più antico d'Abruzzo.

L' attività turistica di Roccaraso inizia alla fine dell' 800 con la costruzione della ferrovia che collega Sulmona al Lazio ed alla Campania, e quindi divenne importante ed apprezzata meta per gli appassionati sport invernali, frequentata da personaggi importanti dell' epoca tra cui anche il Principe Umberto II.

La seconda guerra mondiale lasciò il paese distrutto e nella vicina frazione di Pietransieri vi fu anche un terribile episodio di rappresaglia nazista, che valse la medaglia d' oro al valor militare per il contributo alla liberazione.

Tuttavia il paese seppe rinascere e già a partire dagli anni'50 fino agli anni '70 l' incremento delle strutture turistiche fu tale da determinare il successo di questo luogo turistico, tra i migliori e più rinomati dell' Abruzzo.

Oggi Roccaraso è un centro turistico sia invernale che estivo molto apprezzato per la natura incontaminata, la fauna numerosa che vive in perfetta armonia con l' ambiente,  e la posizione che consente di esplorare il territorio circostante, in ogni direzione, percorrendo strade e sentieri sulle pendici dei monti circostanti e degli altipiani delle Cinquemiglia, del Quarto Grande Piano Aremogna.

Ovunque bellezza, natura e un grande senso di benessere, circondano gli ospiti che qui soggiornano.


Iscriviti alla nostra newsletter!


Iscriviti